english
 
restauro ricerca biblioteca curriculum links
 lavori
Genova - Restauro del Monumento ai Mille a Quarto
Milano - Tabernacolo bronzeo a forma di tempio arricchito da statuette, 1554.
Parma - Restauro della Statua bronzea a Giuseppe Garibaldi
Bologna - MAMBO - Tre grandi sculture in bronzo, acciaio e cemento di Arnaldo Pomodoro
Piacenza - Restauro del Pugilatore di Secondo Tizzoni, 1961
Roma - Restauro della Statua bronzea a Giuseppe Garibaldi al Gianicolo
San Marino - restauro del busto reliquario del Santo Fondatore situato nella Basilica
Bologna - Alessandro Algardi. San Michele trionfa sul Demonio
Napoli, Croce di cristallo della Cappella del tesoro di San gennaro
Rovereto - restauro di arte contemporanea - Rony Horn
Bassano del Grappa - Medusa di Canova
Firenze - Manutenzione della scultura del Perseo di Benvenuto Cellini
MART Rovereto - restauro di scultura "scenografia" di Gino Cortelazzo
MUSE - museo delle scienze progetto di Renzo Piano Building Workshop
Piacenza - Manutenzione cavalli farnesiani
Torino, Cappella della Sacra Sindone
Lugo Monumento a Francesco Baracca
Quattro Mori di Livorno
archivio lavori
Lugo Monumento a Francesco Baracca
La statua bronzea di Francesco Baracca, eroe della prima guerra mondiale, fa parte di un complesso monumentale di periodo fascista, situato al centro di Lugo. Il bronzo presentava una superficie moderatamente corrosa, con aree di forte solfatazione a causa delle piogge acide e abbondanti ricristallizzazioni dell'anima di fusione sulla superficie esterna. Il trattamento è consistito in una generale pulitura delle superfici, liberandole dai depositi incoerenti e dagli strati di gesso impregnati di particolato atmosferico carbonioso. Essendo presente all'interno un notevole residuo di anima di fusione, mai rimossa dal tempo dell'installazione del monumento, erano abbondanti fenomeni di ricristallizzazione dei sali solubilizzati dalle acque piovane che, penetrate all'interno della scultura, fuoriuscivano dalle piccole cricche di fusione e si ricristallizzavano in superficie prendendo un colore azzurro acceso. Il nostro intervento ha avuto lo scopo di rinnovare la leggibilità del modellato, rimuovendo le incrostazioni e liberando la superficie dai depositi superficiali.La protezione sia con vernici acriliche che con uno spesso strato di cera microcristallina e polietilenica, garantirà in futuro una maggior protezione delle superfici.